PROCESSI PRODUTTIVI

Ogni giorno Giulio, agronomo e coltivatore diretto dell'Azienda Agricola I Poggi, cura e lavora le sue 4000 piantagioni di olivi

Tipologie di piantagioni dell'oliveta  

Le piantagioni dell'Azienda sono tipiche del suolo Fiorentino: Moraiolo, Leccino e Pendolino
L'olivo Moraiolo è caratterizzato per il suo frutto: di piccole dimensioni e di forma sferica con una colorazione che si modifica a seconda della fase di maturazione: passa dal verde acerbo, al violaceo fino al nero nella fine del processo maturativo.
L'olivo Leccino si presenta come un albero di grandi dimensioni con una chioma fitta ed espansa. I suoi frutti hanno un sapore dolce.

L'olivo Pendolino è apprezzato per le dimensioni modeste con una chioma fitta di foglie strette e lunghe. Il suo frutto è di colore nero di forma arrotondata.

Processi produttivi

Le piante di olivo vengono potate da Febbraio alla fine di Aprile ovvero si interviene sulle piante adulte per eliminare i rami "secchi" e quindi rinnovare i rami per facilitare la pianta nella produzione del frutto. In questo periodo viene fatta anche una concimazione organica. In questo modo vengono integrati gli elementi nutritivi utilizzati dall'albero per la crescita dei suoi organi. L'oliveto viene zappato sempre in Primavera. Questa attività è fondamentale per la pianta dell'olivo, il seme così avrà una maggiore facilità di germinazione dando al terreno calore, umidità ed aria. Non viene usato nessun antiparassitario dall'Azienda, il prossimo anno grazie a tutte queste caratteristiche L'Olio d'Oliva dell'azienda passerà alla denominazione di Biologico (superati i consueti 5 anni dal momento della richiesta per l'attestazione della qualifica). A metà Ottobre viene iniziata la raccoltaLe Olive raccolte vengono portate a frangere al frantoio. Al frantoio l'olio viene franto a freddo.

Spremitura a freddo

Nel frantoio tramite la spremitura a freddo, le olive vengono macinate. Le olive vengono macinate in modo meccanico e a temperatura ambiente (non superiori ai 27°C ). A seguito della macinazione, si ottiene una pasta, che viene mescolata in un macchinario chiamato gramola. Questo macchinario possiede delle lame che hanno la funzione di separare le molecole di olio dalla loro matrice. L'estratto, viene posizionato sui fiscoli, ovvero dei dischi impilati fino a formare una colonna. I fiscoli vengono pressati da un macchinario chiamato appunto pressa, creando la separazione tra la parte solida che verrà scartata e la parte liquida che servirà per ottenere l'Olio Extra Vergine d'Oliva. La parte liquida viene centrifugata per ricavare l'Olio che a questo punto definitivamente separato dall'acqua viene classificato come Extra Vergine. In seguito l'Olio Extra vergine d'Oliva ottenuto viene messo in dei contenitori di acciaio e poi imbottigliato. 



PER MAGGIORI INFO 

Frutti dell'Olivo Moraiolo
Frutti dell'Olivo Moraiolo
Frutti dell'Olivo Pendolino
Frutti dell'Olivo Pendolino
Frutti dell'Olivo Leccino
Frutti dell'Olivo Leccino